Email this to someoneBuffer this pageTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on Facebook

brand values

Missione, visione e valori sono le basi solide su cui un’azienda può costruire la propria identità e dar vita alla propria ragion d’essere. Tettra, l’utilissima estensione di Slack, ha dato vita a Culture Codes, la piattaforma online che raccoglie l’identità di quaranta delle più importanti aziende del mondo.

Il progetto

Culture Codes nasce come “collezione di tutti i valori fondamentali, delle dichiarazioni di missione, e molto altro ancora da aziende reali. In totale, queste aziende impiegano oltre 280.000 persone in tutto il mondo”. Un’immensa raccolta di informazioni preziose, utili sia agli appassionati, sia agli imprenditori che vogliono approfondire la struttura di un competitor e studiarne il modello di comunicazione o business. Oltre alla semplice mission, il profilo di ogni azienda è arricchito da dati quali il numero di dipendenti, l’anno di fondazione, la sede principale, le figure chiave dell’azienda, lo stato attuale e il Glassdoor rating: la valutazione dell’azienda fornita direttamente da chi vi lavora al suo interno. Si scopre così che lavorare da Spotify o LinkedIn è molto più soddisfacente che non lavorare in Dell, e che il primato per il miglior posto di lavoro lo detiene sempre Google.

Il valore aggiunto

Per chi non si accontenta, oltre a dati puramente statistici, è allegata una presentazione fortemente rappresentativa della cultura che muove le decisioni di ciascuna azienda, creata dall’azienda stessa. All’interno di questi file .pdf, SlideShare o handbook si può scavare e andare oltre alla superficie visibile dell’iceberg che costituisce ciascuna impresa. Come rispondono ai cambiamenti del mondo? Quali strategie hanno in serbo per il futuro? Qual è il loro approccio al lavoro? Tutte domande che trovano risposta in questo grande contenitore di informazioni qual è Culture Codes. Netflix, ad esempio, non sopporta mission statement autoreferenziali e banali, e ha stilato un proprio documento che racchiude i core values che guidano ogni decisione: una lista di nove punti che alimentano l’azienda e chi vi lavora.

L’importanza di mission, vision e valori espliciti

Parlare di mission, vision e valori sembra sempre scontato e per niente interessante, ma puntualmente sono quelle basi su cui si torna sempre quando all’interno della propria azienda qualcosa non funziona, quando la comunicazione perde di efficacia e si sente l’esigenza di tornare sulla strada che aveva portato al successo e alla vera realizzazione imprenditoriale. Se, come direbbe Bauman, le persone agiscono all’interno di una società liquida, un’identità solida è quello che può fare la differenza e creare valore, evocando un’immaginario quanto più vicino al proprio pubblico, creando coinvolgimento. Ogni azienda nasce per uno scopo, e si inserisce in un segmento di mercato che idealmente la dovrebbe differenziare dalla concorrenza. Culture codes è la miniera d’oro per scoprire, apprendere e imparare come lavora chi è più bravo di noi, dalle aspirazioni che è mosso e dalla capacità di rendersi un polo attrattivo di valore per dipendenti e il proprio pubblico di riferimento.

Marketing 3.0 e sostenibilità

Il quadro culturale che appare da queste 40 aziende selezionate è il crescente interesse per una sorta di responsabilità sociale. Il marketing sta vivendo una nuova fase evolutiva, in cui lo storytelling non è più funzionale a vedere un prodotto o un servizio, ma a vendere un valore. La qualità della maggior parte dei prodotti ha ormai raggiunto livelli molto alti e quello che è in grado di fare la differenza è la capacità di stabilire una connessione valoriale – ed emozionale – con i propri clienti. L’attenzione sempre più crescente a valori ambientali, e di sostenibilità anche economica e socio-culturale hanno portato queste aziende a ridefinirsi nel tempo, adottando strategie di comunicazione e branding che fossero quanto più vicine al target.

Se volete diventare i nuovi eroi dei vostri clienti non vi resta che imparare da chi considerate vostri punti di riferimento solidi, aziende e imprese che apprezzate o stimate (e invidiate o sognate). Ciò che spesso ci si dimentica è che una cultura debole non verrà salvata dall’uso della miglior tecnologia a disposizione. La cultura è ciò che porta le persone verso la propria azienda: è necessario avere una chiara visione per promuovere una comunicazione efficace, un ongoing process che si forma e solidifica strada facendo. Scegliete il campo in cui giocare la vostra propria partita, imparando da – e superando – i fuoriclasse.

Commenti